(troppo vecchio per rispondere)
Sicurezza sparo involontario
Barabba
2003-11-21 09:19:16 UTC
Un saluto a tutti gli utenti del ng.
Consideriamo il porto in abiti civili (quindi la maggior parte delle
persone usa il porto alla cintola, davanti o dietro la schiena) di
un'arma corta.
Ho avuto modo di portare per servizio la 92s. Per esperienza devo dire
che se portata senza colpo in canna (le procedure di sicurezza lo
imporrebbero, anche se alcuni non seguono le procedure) la partenza di
un colpo involontario è praticamente impossibile. Certo si perde
qualcosa in termini di immediatezza d'uso in caso di bisogno (bisogna
camerare scarrellando, in certe situazioni un secondo può essere
determinante), tant'è che alcuni portano l'arma col colpo in canna,
pur col cane abbattuto; anche in questo la buona Beretta ha pensato di
mettere un'ulteriore sicurezza che non fa partire il colpo fino a
quando il grilletto non è premuto a fondo, quindi se per esempio
l'arma cade il colpo non dovrebbe partire, come poteva succedere con
armi + vecchie.
Ascoltando forse le richieste di coloro che amano portare l'arma col
colpo in canna ho visto che sono state prodotte semiautomatiche sola
doppia azione, senza sicure od altri orpelli da maneggiare pensate
proprio per coloro che vogliono essere subito pronti a sparare (faccio
riferimento per es. alla 9000s serie D).
Cosa pensate della sicurezza di queste armi/modalità di porto?
Ed ancora:
non ho alcuna esperienza con i revolver, tuttavia si intuisce la loro
maggiore indicatezza per il tiro di difesa, il colpo in un revolver è
"sempre in canna", in caso di mancato sparo basta premere di nuovo il
grilletto per "ricamerare" un'altra cartuccia, ed in situazioni di
panico è una cosa molto utile, non ultimo un revolver non dà l'ansia
del "l'avrò scaricato?" ovvero è più facile vedere se è carico o no, e
non obbliga pertanto a procedure quali il "colpo di prova in bianco".
Tutto questo IMHO e mi scuso per eventuali imprecisioni o castronerie
che posso aver detto.
Vorrei sentire le vostre opinioni ed in definitiva sapere quale arma è
più "sicura" fra pistola e revolver.
hagure
2003-11-21 09:22:33 UTC
Post by Barabba
Vorrei sentire le vostre opinioni ed in definitiva sapere quale arma è
più "sicura" fra pistola e revolver.
Non è mio costume dialogare di armi volgari, (retrocarica).
Comunque ho sempre sentito dire che un revolver è a prova di idiota,
ergo....

Saluti
Servo Vostro
hagure
Mauro Minervini
2003-11-21 10:05:40 UTC
Post by Barabba
bianco".
Tutto questo IMHO e mi scuso per eventuali imprecisioni o castronerie
che posso aver detto.
Vorrei sentire le vostre opinioni ed in definitiva sapere quale arma è
più "sicura" fra pistola e revolver.
Ho portato la pistola per difesa, con seri motivi, per circa 22 anni; Ho
avuto, salvo omissioni:
Gamba Trident in 38 spl
Mab e Bernardelli semiauto in 7,65 para
586 e 686 da 4 pollici in 357
Tanfoglio Baby (che insieme alla prima costituisce il mio piccolo museo
dagli orrori)
Beretta 98 in 9x21
Walter PPK in 7,65 browning (come la Tanfioglio riservate al vestiario
informale estivo, o come back up)
686 da 2,5 pollici
19 da 2,5 pollici
29 da 8e 3\8 (che portavo occasionalmente, in condizioni particolarissime e
con vestiario molto ampio)
2 686 da 6 pollici, riservate ai buchi sulla carta

senza per questo ergermi a Solone, ti illustro le considerazioni che ho
fatto in questo periodo:

Una delle semiauto, indovinate quale, sparò 3 colpi da sola sullo
scarrellamento di un caricatore; ne aveva sparato un altro prima e i
successivi tre partirono quando mi misi davanti ad un terrapieno, con
l'indice accuratamente tenuto fuori dal ponticello per verificare se ero
stato scemo quando l'avevo comperata o quando avevo camerato il primo colpo

Un altra andava bene, ma se non allungavo la molla dell'elevatore almeno 2\3
volte al mese sparava solo un paio di colpi prima di incepparsi

La 98 (affidabilissima anche con delle ricariche vergognose)e la bernardelli
erano di dimensioni difficilmente conciliabili con un abito "elegante", che
dovevo e devo portare spesso. La Mab non sio inceppò mai, ma la tenni pochi
mesi

Con tutti i revolver ho avuto un solo problema, quando ricaricai la prima
volta il 44 e non crimpai forte,ma non a sufficienza. Come si legge sui
manuali, mi trovai una palla che fouriusciva dal tamburo e ne impediva la
rotazione.

Il volume di fuoco delle wondernine (e wondercalibrochetipare) credo abbia
uina certa valenza solo per il law enforcement
Lo stopping power di un 357 non ha pari negli altri calibri utilizzabili per
difesa, richiede un intenso allenamento se sparato nelle canne corte (ma se
si porta un'arma per difesa bisogna allenarsi, per sè e per gli altri) ed è
camerato in armi portabilissime.
Inoltre l'utilizzo, come giustamente affermi, è molto più intuitivo,
soprattutto sotto stress e non ci sono le differenze di "gestione" tra DA
del primo colpo e SA di quelli successivi
Certo, le semiauto di oggi sono molto affidabili (tutte????), ma io andrei
su una bella americanina panciuta.
Vale
Mauro
J-Bone Winters
2003-11-21 13:32:31 UTC
Post by Barabba
Un saluto a tutti gli utenti del ng.
Consideriamo il porto in abiti civili (quindi la maggior parte delle
persone usa il porto alla cintola, davanti o dietro la schiena) di
un'arma corta.
Ho avuto modo di portare per servizio la 92s. Per esperienza devo dire
che se portata senza colpo in canna (le procedure di sicurezza lo
imporrebbero, anche se alcuni non seguono le procedure) la partenza di
un colpo involontario è praticamente impossibile. Certo si perde
qualcosa in termini di immediatezza d'uso in caso di bisogno (bisogna
camerare scarrellando, in certe situazioni un secondo può essere
determinante), tant'è che alcuni portano l'arma col colpo in canna,
pur col cane abbattuto; anche in questo la buona Beretta ha pensato di
mettere un'ulteriore sicurezza che non fa partire il colpo fino a
quando il grilletto non è premuto a fondo, quindi se per esempio
l'arma cade il colpo non dovrebbe partire, come poteva succedere con
armi + vecchie.
Ascoltando forse le richieste di coloro che amano portare l'arma col
colpo in canna ho visto che sono state prodotte semiautomatiche sola
doppia azione, senza sicure od altri orpelli da maneggiare pensate
proprio per coloro che vogliono essere subito pronti a sparare (faccio
riferimento per es. alla 9000s serie D).
Cosa pensate della sicurezza di queste armi/modalità di porto?
non ho alcuna esperienza con i revolver, tuttavia si intuisce la loro
maggiore indicatezza per il tiro di difesa, il colpo in un revolver è
"sempre in canna", in caso di mancato sparo basta premere di nuovo il
grilletto per "ricamerare" un'altra cartuccia, ed in situazioni di
panico è una cosa molto utile, non ultimo un revolver non dà l'ansia
del "l'avrò scaricato?" ovvero è più facile vedere se è carico o no, e
non obbliga pertanto a procedure quali il "colpo di prova in bianco".
Tutto questo IMHO e mi scuso per eventuali imprecisioni o castronerie
che posso aver detto.
Vorrei sentire le vostre opinioni ed in definitiva sapere quale arma è
più "sicura" fra pistola e revolver.
Evidentemente sono l'unico che ha avuto problemi con la 92s. Un disgraziato
giorno (c'era il colpo in canna) la pistola cadde di canna da un divano.
Risultato: nonstante avesse la sicura sul cane sparò un colpo distruggendo
la sottostante mattonella. Dalla vaga idea che mi sono fatto dell'incidente
penso che la cosa si sia svolta più o meno così: all'impatto della canna con
la mattonella credo ci sia stato un accenno di scarrellamento che ha tolto
la sicura, al ritorno del carrello in posizione il cane ha fatto partire il
colpo.
Sono cose brutte quando succedono....

Saluti
J-Bone
Riemann
2003-11-21 13:48:59 UTC
Post by J-Bone Winters
Evidentemente sono l'unico che ha avuto problemi con la 92s. Un disgraziato
...
Post by J-Bone Winters
colpo.
Sono cose brutte quando succedono...
Dunque tra 92 S, SB ed FS ci sono delle differenze che riguardano
soprattutto le migliorie sulle sicure, automatiche e manuale.

Non conosco le S, ma ti posso dire per certo (per avere avuto la SB) che
sia la SB che FS non hanno il problema da te accennato. Cioe' se la SB
ti cade a terra, col colpo in canna, senza sicura e cane armato non
spara, anche se accidentalmente il cane dovesse abbattersi. C' e'
infatto il famoso tassello che interrompe il percussore e che viene
liberato solo dopo che il grilletto viene azionato oltre un certo
limite.

Di contro il mio maresciallo istruttore di tiro diceva che la SB aveva
un problema (risolto con la FS) riguardo l' unghia estrattrice che non
solo non faceva vedere se il colpo era in canna (mentre avrebbe dovuto
sporgere mettendo in evidenza una parte rossa), ma poteva capitare che
quando senza caricatore si scarrellasse per togliere il colpo in canna e
poi fare il colpo di prova in bianco il colpo stesso restasse in canna.
Cosa successa ad un mio (ormai ex) collega, per fortuna scaricando la
pistola al poligono.

Il tutto ovviamente per la 92 para.

Riemann
Mauro Minervini
2003-11-21 14:08:53 UTC
Post by J-Bone Winters
Evidentemente sono l'unico che ha avuto problemi con la 92s. Un disgraziato
giorno (c'era il colpo in canna) la pistola cadde di canna da un divano.
Risultato: nonstante avesse la sicura sul cane sparò un colpo distruggendo
la sottostante mattonella. Dalla vaga idea che mi sono fatto
dell'incidente
Post by J-Bone Winters
penso che la cosa si sia svolta più o meno così: all'impatto della canna con
la mattonella credo ci sia stato un accenno di scarrellamento che ha tolto
la sicura, al ritorno del carrello in posizione il cane ha fatto partire il
colpo.
Bruttissime, ma la dinamica dell'incidente non dovrebbe consentire la
disconnessione della sicura al percussore, che è certamente(ho smontato +
volte la "gemella"98) disinserita _solo dalla trazione del grilletto. _
Chi ha una spiegazione + completa?
Mauro
Riemann
2003-11-21 14:12:32 UTC
Post by Mauro Minervini
Bruttissime, ma la dinamica dell'incidente non dovrebbe consentire la
disconnessione della sicura al percussore, che è certamente(ho smontato +
volte la "gemella"98) disinserita _solo dalla trazione del grilletto. _
Non sono sicuro al 100% che la 98 sia gemella della vecchia 92S.
Sicuramente lo e' della 92FS.
Post by Mauro Minervini
Chi ha una spiegazione + completa?
Ci ho provato io, per quel che mi ricordo dal corso... :)

Riemann

P.S.: Maaaa... non mi sono mai presentato, vero?
Mauro Minervini
2003-11-21 14:22:45 UTC
Post by Mauro Minervini
Post by Mauro Minervini
Bruttissime, ma la dinamica dell'incidente non dovrebbe consentire la
disconnessione della sicura al percussore, che è certamente(ho
smontato +
Post by Mauro Minervini
volte la "gemella"98) disinserita _solo dalla trazione del grilletto.
_
Non sono sicuro al 100% che la 98 sia gemella della vecchia 92S.
Sicuramente lo e' della 92FS.
Post by Mauro Minervini
Chi ha una spiegazione + completa?
Ci ho provato io, per quel che mi ricordo dal corso... :)
Riemann
P.S.: Maaaa... non mi sono mai presentato, vero?
Per quanto ne so, la sicura al percussore lavora sostanzialmente nello
stesso modo in tutta la famiglia(forse anche nella 84 & C., dopo guardo
quella di mia moglie)
Vale
Mauro
dario
2003-11-21 14:27:53 UTC
LA 92S (se parliamo della 92S ossia il primo modello uscito 25 anni fa
circa) era una pistola priva della sicura sul percussore. Aveva altresì la
tacca di mira piccolissima. Tuttosommato, per quel periodo era un ottima 16
colpi bifilare in cal. 9 para.
Quella confrontata dal competentissimo "MINERVINO" è la 98 ma è tutta un
altra cosa, è un modello rivisto e corretto (gli hanno aggiunto la tacca di
mira larga, la sicura al percussore, lo sgancio della sicura ambidestro,lo
sgancio del caricatore reversibile, le grippature sul calcio e..... mi pare
basta.
Il colpo accidentale che ti è partito non è cosa nuova su quel modello di
pistola, stesso difetto accadeva anche sulla mitica '51. non avendo la
sucura al percussore questo con l'urto flottava ed andava a prcuorùtere
l'innesco e quindi ..."BUM"...
saluti a tutti DARIO l'URLATORE :-))))
Post by J-Bone Winters
Post by J-Bone Winters
Evidentemente sono l'unico che ha avuto problemi con la 92s. Un
disgraziato
Post by J-Bone Winters
giorno (c'era il colpo in canna) la pistola cadde di canna da un divano.
Risultato: nonstante avesse la sicura sul cane sparò un colpo distruggendo
la sottostante mattonella. Dalla vaga idea che mi sono fatto
dell'incidente
Post by J-Bone Winters
penso che la cosa si sia svolta più o meno così: all'impatto della canna
con
Post by J-Bone Winters
la mattonella credo ci sia stato un accenno di scarrellamento che ha tolto
la sicura, al ritorno del carrello in posizione il cane ha fatto partire
il
Post by J-Bone Winters
colpo.
Bruttissime, ma la dinamica dell'incidente non dovrebbe consentire la
disconnessione della sicura al percussore, che è certamente(ho smontato +
volte la "gemella"98) disinserita _solo dalla trazione del grilletto. _
Chi ha una spiegazione + completa?
Mauro
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Riemann
2003-11-21 14:50:06 UTC
Post by dario
LA 92S (se parliamo della 92S ossia il primo modello uscito 25 anni fa
circa) era una pistola priva della sicura sul percussore.
He he he... infatti avevo supposto appunto questo. :)

Riemann
Giampingjack
2003-11-21 16:59:02 UTC
revolver senza dubbio.
oggi sacrificato in nome dei caricatori bifilari....... :-((

--
Ciao, Giampingjack

personal Home Page:
http://digilander.libero.it/giampingjack
Post by Barabba
Un saluto a tutti gli utenti del ng.
Consideriamo il porto in abiti civili (quindi la maggior parte delle
persone usa il porto alla cintola, davanti o dietro la schiena) di
un'arma corta.
Ho avuto modo di portare per servizio la 92s. Per esperienza devo dire
che se portata senza colpo in canna (le procedure di sicurezza lo
imporrebbero, anche se alcuni non seguono le procedure) la partenza di
un colpo involontario è praticamente impossibile. Certo si perde
qualcosa in termini di immediatezza d'uso in caso di bisogno (bisogna
camerare scarrellando, in certe situazioni un secondo può essere
determinante), tant'è che alcuni portano l'arma col colpo in canna,
pur col cane abbattuto; anche in questo la buona Beretta ha pensato di
mettere un'ulteriore sicurezza che non fa partire il colpo fino a
quando il grilletto non è premuto a fondo, quindi se per esempio
l'arma cade il colpo non dovrebbe partire, come poteva succedere con
armi + vecchie.
Ascoltando forse le richieste di coloro che amano portare l'arma col
colpo in canna ho visto che sono state prodotte semiautomatiche sola
doppia azione, senza sicure od altri orpelli da maneggiare pensate
proprio per coloro che vogliono essere subito pronti a sparare (faccio
riferimento per es. alla 9000s serie D).
Cosa pensate della sicurezza di queste armi/modalità di porto?
non ho alcuna esperienza con i revolver, tuttavia si intuisce la loro
maggiore indicatezza per il tiro di difesa, il colpo in un revolver è
"sempre in canna", in caso di mancato sparo basta premere di nuovo il
grilletto per "ricamerare" un'altra cartuccia, ed in situazioni di
panico è una cosa molto utile, non ultimo un revolver non dà l'ansia
del "l'avrò scaricato?" ovvero è più facile vedere se è carico o no, e
non obbliga pertanto a procedure quali il "colpo di prova in bianco".
Tutto questo IMHO e mi scuso per eventuali imprecisioni o castronerie
che posso aver detto.
Vorrei sentire le vostre opinioni ed in definitiva sapere quale arma è
più "sicura" fra pistola e revolver.
tersite
2003-11-21 17:22:13 UTC
Post by dario
LA 92S (se parliamo della 92S ossia il primo modello uscito 25 anni fa
circa) era una pistola priva della sicura sul percussore. Aveva altresì la
tacca di mira piccolissima.
No, la prima 92 (1975 o 76, mi pare), che si chiamava 92 e basta, aveva
la sicura sul fusto (tipo 1911, per capirci) e non aveva nessun congegno
di blocco del percussore. Non so se siano ancora in servizio esemplari
di questa prima serie.

La 92S (Sicura) uscì un paio di anni più tardi per i trial militari, con
sicura al carrello, percussore frazionato e blocco automatico del
medesimo.
Poi vennero le varie SB, SB-F (poi semplicemente F) e via dicendo.

Mi risulta che si siano lamentati incidenti o possibilità di colpi
indesiderati anche con le 92 S per cattivo funzionamento del cazzillo di
blocco del percussore, che in alcuni casi si riscontrò essere
impossibilitato a lavorare correttamente per sporcizia (e qui la colpa
era dell'assegnatario dell'arma) o sfridi di lavorazione.

ciau
marco (il sussurratore e odiatore delle beretta serie 9x)
--
... e qualcuno dirà che c'è un modo migliore.
mauro minervini
2003-11-21 18:09:03 UTC
Post by Giampingjack
revolver senza dubbio.
oggi sacrificato in nome dei caricatori bifilari....... :-((
--
Ciao, Giampingjack
Beh, che fossi tra i mejo ce lo sapevo:-)))))))))))))))))))))))))
Vale
Mauro
Danidane
2003-11-21 18:34:05 UTC
cut
Post by Mauro Minervini
29 da 8e 3\8 (che portavo occasionalmente, in condizioni particolarissime e
con vestiario molto ampio)
Interessante.......non sarà che l'hai ancora e magari vuoi liberartene?
casualmente, sono in cerca proprio di una 29 e NON di una 629 o altro.
Ciao
Danidane
"Rob" <rob@tirodinamico.it>
2003-11-21 22:28:08 UTC
Post by Danidane
Interessante.......non sarà che l'hai ancora e magari vuoi liberartene?
casualmente, sono in cerca proprio di una 29 e NON di una 629 o altro.
Ciao
Dalli... allora siamo in due a cercarla. Se poi fosse in 41 invece che in
44... meglio ancora...
tersite
2003-11-22 09:07:12 UTC
Post by Barabba
Vorrei sentire le vostre opinioni ed in definitiva sapere quale arma è
più "sicura" fra pistola e revolver.
L'arma più sicura è quella in mano a una persona ben allenata e che sa
quello che fa, purtroppo non esiste nessuna intelligenza artificiale in
grado di vincere la nostra naturale stupidità.

Ciò premesso, tendenzialmente con il revolver c'e' meno possibilità di
errori. Anche se non mi trovo molto bene coi tamburi se mai dovessi
girare armato opterei per un revolverino leggero e abbastanza compatto,
e andrei settimanalmente a fare qualche colpo per abituarmi al
marchingegno.

ciau
marco
--
... e qualcuno dirà che c'è un modo migliore.
Pat
2003-11-23 11:37:25 UTC
Post by Barabba
Un saluto a tutti gli utenti del ng.
Consideriamo il porto in abiti civili (quindi la maggior parte delle
persone usa il porto alla cintola, davanti o dietro la schiena) di
un'arma corta.
CUT
Post by Barabba
Vorrei sentire le vostre opinioni ed in definitiva sapere quale arma è
più "sicura" fra pistola e revolver.
Revolver, senza dubbio. Per un'arma da diesa, non hai bisogno di 1000 colpi.
La prima cosa è l'affidabilità. Il revolver supera perfino i difetti delle
cartucce. Se il corpo non parte, puoi semplicemente sparare quello
successivo solo tirando il grilletto; prova a farlo con una semiauto. Ci
sono revolver di tutti i calibri e dimesioni, con tutto il potere d'arresto
e la portabilità che vuoi. Devi solo trovare il giusto equilibrio per le tue
esigenze.

Ciao

Pat